X Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e analitici, anche di terze parti. Proseguendo nella navigazione, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si presta il consenso all'uso dei cookie. Per approfondimenti o per disattivare l'utilizzo dei cookie sul proprio browser, cliccare qui; se non si intende accettare, si prega di chiudere questa finestra del browser.
icona loading
0 - 0 - vuoto.php
1 - 0 - chi-siamo.php
1 - 1 - consiglieri.php
1 - 2 - eventi-elenco/359/Riunioni-consiglio-OPT.php
1 - 3 - protocolli-intesa.php
1 - 4 - commissioni-OPT.php
1 - 5 - eventi-elenco/7373/Riunioni-commissioni-OPT.php
1 - 6 - gruppi-lavoro.php
1 - 7 - eventi-elenco/7372/Riunioni-gruppi-di-lavoro-OPT.php
1 - 8 - uffici-staff.php
2 - 0 - ordine-psicologi-toscana/contatti.php
2 - 1 - ordine-psicologi-toscana/La-segreteria.php
2 - 2 - ordine-psicologi-toscana/dove-siamo.php
3 - 0 - come-fare-per-elenco.php
4 - 0 - normativa.php
5 - 0 - iscritti-ricerca-avanzata.php
6 - 0 - amministrazione-trasparente.php
7 - 0 - area-riservata.php
7 - 1 - delibere-verbali.php
7 - 2 - pdf/certificato.php
7 - 3 - area-riservata-scheda.php
7 - 4 - tutela-legale-azioni.php
7 - 5 - ordine-psicologi-toscana/Modalit-di-accesso-a-FAD.php
8 - 0 - avvisi-esiti.php
9 - 0 - tutela-professionale.php
9 - 1 - tutela-legale-sentenze.php
9 - 2 - tutela-legale-azioni.php
9 - 3 - comunicazione/Form-Segnalazioni.php
10 - 0 - eventi.php
10 - 1 - eventi.php
10 - 2 - comunicazione/Segnala-Evento.php
10 - 3 - materiale-eventi.php
10 - 4 - ordine-psicologi-toscana/Modalit-di-accesso-a-FAD.php
11 - 0 - offerte-lavoro.php
11 - 1 - offerte-lavoro.php
11 - 2 - comunicazione/Segnala-offerta-di-lavoro.php
12 - 0 - bacheca-cerco-offro.php
13 - 0 - notizie.php
14 - 0 - modulistica.php
15 - 0 - rassegna-stampa.php
16 - 0 - servizi-per-il-cittadino.php
17 - 0 - convenzioni-elenco.php
18 - 0 - archivio.php
18 - 1 - archivio.php
18 - 2 - archivio-bollettino.php
18 - 3 - archivio-rapporti-cnop.php
19 - 0 - pubblicit-agrave-legale.php
19 - 1 - pubblicita-leg/Sospesi.php
19 - 2 - pubblicita-leg/Procedura-acquisto.php
20 - 0 - biblioteca-dei-test.php
21 - 0 - STP-Societa-tra-Professionisti.php
22 - 0 - scuole-psicoterapia.php
23 - 0 - pubblicazioni.php

ACCESSO ISCRITTI OPT
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
Cerca
logo OPT
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Narcisismo e manipolazione affettiva; tecniche per riconoscere e gestire una relazione disfunzionale
Data evento: 09/06/2018
Durata: 1 gg
Tipo evento: Corso di formazione
Prezzo: ? 90,00 con rilascio di 13 crediti ECM
Destinatari: Psicologi-Psicoterapeuti
Location: Rivoli Boutique Hotel-Via della Scala 33 Firenze
Provincia: Firenze
Orari: 09:00/19:00

I recenti fatti di cronaca nera ci hanno raccontato numerosi casi di femminicidio che erano stati ampiamente anticipati da continue vessazioni fisiche, sessuali e psicologiche nei confronti delle vittime, eppure queste donne, in molti di questi casi giunti poi al piu? tragico degli epiloghi, non avevano mai denunziato il loro aggressore, nonostante la gravita? di quanto veniva loro inferto giorno dopo giorno, per anni. In molti di questi casi si e? trattato di una vera e propria discesa agli inferi che si e? consumata per tempi lunghissimi all'interno delle mura domestiche anche se, con ogni probabilita?, con la complicita? di coloro che sapevano (o almeno sospettavano), ma non hanno mai mosso un dito. Si sa del resto, il livello di "tolleranza" collettiva nel nostro paese per questo genere di scenari "familiari" purtroppo e? tragicamente molto alto e le storie di questo tipo sono centinaia di migliaia (secondo una stima "per difetto"), sono le storie delle donne che amano troppo uomini che le odiano senza riserve e senza neppure mascherare il loro profondo disprezzo.
Ma perche? queste donne restano, giorno dopo giorno, schiaffo dopo schiaffo, umiliazione dopo umiliazione, al fianco del loro aggressore?
Perche? queste donne arrivano persino a difenderlo a spada tratta una volta scampato il pericolo di venire picchiate, assassinate, bruciate, acidificate, proprio da quel medesimo soggetto? Per rispondere a questi inquietanti quesiti occorre fare un viaggio nella mente delle donne che amano troppo uomini che le odiano e non ne fanno neppure mistero. Ma prima di addentrarci in questo viaggio agli inferi occorre fare una doverosa premessa: la violenza, soprattutto quella subdola somministrata con "piccole" dosi sistematiche, puo? trasformare la stragrande maggior parte di noi nell'ombra di se stesso. Noi esperti lo definiamo "ciclo di vittimizzazione" e prevede delle fasi molto specifiche che non sono poi cosi? difficili da individuare e riconoscere. Almeno per chi non si trova stritolato nelle maglie di questo genere di relazioni patologiche. I punti chiave sono soprattutto quattro: "manipolazione", "seduzione", "aggressione all'autostima della vittima" e "condizionamento".
A volte ci si trova davanti a storie di anni di violenza somministrata a piccole dosi nei confronti di donne in eta? matura, portate alla completa perdita di autostima e di dignita?, fino al punto da renderle incapaci di chiedere aiuto. Altre volte l'escalation e? improvvisa, appare nel momento in cui si affronta la chiusura della storia e in questo caso spesso si tratta di ragazze poco piu? che adolescenti, che in un momento della loro vita in cui l 'unica cosa che dovrebbe farla da padrona sono i sentimenti, si trovano a gestire tratti patologici che non riconoscono e quindi finiscono inesorabilmente per esserne vittime.
E? bene chiarire che possiamo parlare di manipolazione maligna quando abbiamo a che fare con un comportamento finalizzato a indurre in un altro soggetto BISOGNI, DESIDERI e COMPORTAMENTI che non sono dettati dalla sua reale volonta?, attraverso la sollecitazione deliberata delle sue principali fragilita? ossia, principalmente, il senso di colpa e il desiderio di approvazione/riconoscimento. Sono queste infatti le due principali leve su cui il manipolatore punta per ottenere potere sul suo target, a prescindere dal tipo di relazione in cui e? invischiato.
Tutti noi ricorriamo a forme di manipolazione "buone" per raggiungere un nostro obiettivo. E lo facciamo molto piu? spesso di quanto ci piacerebbe ammettere. Certo, si tratta di forme di manipolazione considerate sane, rientrano nelle competenze relazionali. Il confine tra manipolazione sana e patologica e? la sua finalizzazione: quando serve per sopraffare un altro soggetto o per portarlo a fare qualcosa di offensivo, lesivo o fortemente contrario alla sua volonta? parliamo di manipolazione maligna.
Riconoscere i manipolatori affettivi: dal narcisista perverso allo psicopatico sessuale - strumenti per riconoscere e gestire una relazione affettiva disfunzionale
Fornire alle persone una mappa che possa guidarle nelle intricate strade delle relazioni di coppia, soprattutto quando diventano dissestate e impervie, talvolta buie, tanto da non permettere piu? di capire dove ci si trova e soprattutto di riconoscere chi sta seduto nel sedile accanto a noi.
I segnali che fino ad allora erano state delle spie lampeggianti, diventano rosse spie fisse e il motore viene irrimediabilmente danneggiato prima di riuscire a fermarsi.
Quanto piu? si diffonde la modalita? che il narcisista mette in atto, e che si ripete in ogni occasione come da manuale, tanto piu? possiamo avere la speranza che nella nostra societa? crescano ragazzi, futuri uomini e donne capaci di prendere le distanze subito da surrogati di relazioni prima che sia troppo tardi, perche? talvolta non accorgersene in tempo significa: non averne altro, di tempo!
Questo tipo di seminario può essere frequentato da chiunque, grazie allo stile divulgativo semplice ma, nel contempo, estremamente efficace e basato su esempi pratici. Senza contare che la consapevolezza dell'esistenza di questa problematica ci permette di essere di aiuto ad altre donne o uomini che vivono esperienze di violenza sia psicologica che fisica all'interno di relazioni malate da cui non riescono a separarsi.

Contatti per iscrizioni: LABORFORM - Provider ECM Nazionale
tel: 3338194364
email: info@laborform.it
sito web: www.laborform.it


Link alla pagina del corso
Condividi questo evento su   
Disclaimer Nella sezione “EVENTI” del sito, oltre agli eventi organizzati dall'Ordine, vengono pubblicati corsi e iniziative d’interesse per la formazione in psicologia promossi da terzi.
Gli eventi verranno inseriti previa valutazione di rilevanza professionale da parte di un’apposita Commissione.
Il servizio qui proposto ha solo funzione divulgativa d’informazioni.
Per qualsiasi dettaglio sulle iniziative è necessario quindi rivolgersi direttamente alle segreterie organizzative specificatamente indicate.
Per richiedere la pubblicazione di un evento è necessario compilare l'apposito form in "segnala un evento" facendo riferimento alle "Linee guida per la pubblicazione degli eventi sul sito" .