X Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e analitici, anche di terze parti. Proseguendo nella navigazione, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si presta il consenso all'uso dei cookie. Per approfondimenti o per disattivare l'utilizzo dei cookie sul proprio browser, cliccare qui; se non si intende accettare, si prega di chiudere questa finestra del browser.
icona loading
0 - 0 - vuoto.php
1 - 0 - chi-siamo.php
1 - 1 - consiglieri.php
1 - 2 - eventi-elenco/359/Riunioni-consiglio-OPT.php
1 - 3 - protocolli-intesa.php
1 - 4 - commissioni-OPT.php
1 - 5 - eventi-elenco/7373/Riunioni-commissioni-OPT.php
1 - 6 - gruppi-lavoro.php
1 - 7 - eventi-elenco/7372/Riunioni-gruppi-di-lavoro-OPT.php
1 - 8 - uffici-staff.php
2 - 0 - ordine-psicologi-toscana/contatti.php
2 - 1 - ordine-psicologi-toscana/La-segreteria.php
2 - 2 - ordine-psicologi-toscana/dove-siamo.php
3 - 0 - come-fare-per-elenco.php
4 - 0 - normativa.php
5 - 0 - iscritti-ricerca-avanzata.php
6 - 0 - amministrazione-trasparente.php
7 - 0 - area-riservata.php
7 - 1 - delibere-verbali.php
7 - 2 - pdf/certificato.php
7 - 3 - area-riservata-scheda.php
7 - 4 - tutela-legale-azioni.php
7 - 5 - ordine-psicologi-toscana/Modalit-di-accesso-a-FAD.php
8 - 0 - avvisi-esiti.php
9 - 0 - tutela-professionale.php
9 - 1 - tutela-legale-sentenze.php
9 - 2 - tutela-legale-azioni.php
9 - 3 - comunicazione/Form-Segnalazioni.php
10 - 0 - eventi.php
10 - 1 - eventi.php
10 - 2 - comunicazione/Segnala-Evento.php
10 - 3 - materiale-eventi.php
10 - 4 - ordine-psicologi-toscana/Modalit-di-accesso-a-FAD.php
11 - 0 - offerte-lavoro.php
11 - 1 - offerte-lavoro.php
11 - 2 - comunicazione/Segnala-offerta-di-lavoro.php
12 - 0 - bacheca-cerco-offro.php
13 - 0 - notizie.php
14 - 0 - modulistica.php
15 - 0 - rassegna-stampa.php
16 - 0 - servizi-per-il-cittadino.php
17 - 0 - convenzioni-elenco.php
18 - 0 - archivio.php
18 - 1 - archivio.php
18 - 2 - archivio-bollettino.php
18 - 3 - archivio-rapporti-cnop.php
19 - 0 - pubblicit-agrave-legale.php
19 - 1 - pubblicita-leg/Sospesi.php
19 - 2 - pubblicita-leg/Procedura-acquisto.php
20 - 0 - biblioteca-dei-test.php
21 - 0 - STP-Societa-tra-Professionisti.php
22 - 0 - scuole-psicoterapia.php
23 - 0 - pubblicazioni.php

ACCESSO ISCRITTI OPT
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
Cerca
logo OPT
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Privacy e trattamento dati

PAGINA IN AGGIORNAMENTO

Vedi sotto i documenti recenti:

1. documento stilato dal CNOP sul nuovo Regolamento europeo 2016/679 (General Data Protection Regulation);

2. "Modello  
unico per la prestazione professionale psicologica";

3. Nota del nostro consulente Studio Ferrari.





Il Codice in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. 30/06/03 n. 196 - vedi allegato sotto), entrato in vigore a partire dal gennaio 2004, fornisce tutte le definizioni dei termini e degli istituti legati alla privacy (si raccomanda la lettura del glossario contenuto nell'art. 4) e raccoglie in modo organico tutta la normativa nazionale e comunitaria in materia. In esso sono rappresentanti inoltre i pareri che il Garante per la protezione sui dati personali ha prodotto negli anni precedenti.
In base al Codice e al Provvedimento 4/2002 del Garante per la protezione dei dati personali (Autorizzazione al trattamento dei dati sensibili da parte dei liberi professionisti - vedi allegato sotto) lo psicologo deve:
Al momento della raccolta dati:
  1. informare il cliente (preferibilmente in forma scritta) circa i diritti che gli sono garantiti dall'articolo art. 13 del Codice Informativa e consenso privacy
  2. acquisire da parte del cliente il consenso scritto al trattamento dati (Informativa e consenso privacy, che è cosa diversa dal consenso alla prestazione), così come previsto dall'art. 23 del Codice. Nessuna notifica va fatta al Garante per la protezione dei dati personali in quanto l'autorizzazione sopra menzionate vale per l'intera categoria.
Nel caso di minorenni o persone incapaci, il consenso per il trattamento dati personali, deve essere richiesto a chi esercita la potestà.
Per comunicare a terzi i dati è necessario un ulteriore esplicito consenso da parte dell'interessato, fati salvi i casi in cui la comunicazione è dovuta per legge.
Durante il trattamento:
  1. Adottare misure di sicurezza per rispettare l'obbligo previsto dal Codice (agli articoli 30/36) di custodire i dati personali in modo da ridurre al minimo il rischio che essi possano essere distrutti o danneggiati, o portati a conoscenza al di fuori dei casi consentiti.
  2. Per chi si avvale di strumenti elettronici, tra le misure di sicurezza, è irrinunciabile l'adozione di quelle che vengono definite "misure minime di sicurezza", pena l'arresto fino a due anni o ammenda da diecimila euro a cinquantamila euro (art. 169 del Codice). Le modalità di applicazione delle misure minime di sicurezza sono indicate nelle 29 regole incluse nell'aggegato B del Codice (vedi allegato sotto). L'adozione delle misure minime compete solo a chi usa strumenti elettronici.
Alla fine del trattamento:
Il Codice prevede che i dati personali possano essere conservati per un periodo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti. Perciò, terminato il trattamento, nessun dato può essere più utilizzato, fatta salva l'eventuale conservazione del documento che li contiene per scopi storici, statistici o scientifici.
D'altro canto per gli psicologi si rende comunque necessaria la conservazione dei dati a fini documentaristici oltre il periodo in cui il trattamento terapeutico ha avuto luogo: il paziente potrebbe infatti richiedere al professionista, in un momento successivo alla terapia, certificazioni, attestazioni o simili.
Anche i questo caso, soprattutto in presenza di dati sensibili, sono necessarie tutte le cautele e gli accorgimenti utili a garantirne la riservatezza. Il termine per tale conservazione non è previsto dalla normativa vigente.
Il Codice Deontologico prescrive la conservazione dei documenti, appunti, note, registrazioni etc., per cinque anni; tale termine deve essere esplicitato nell'informativa fornita al paziente. Oltre tale periodo di tempo, i documenti possono essere conservati solo se resi anonimi; diversamente, devono essere distrutti.
Le note e i modelli qui esposti rappresentano una semplificazione e non possono essere esaustivi né possono contemplare tutte le possibili tipologie di trattamento dei dati.
Per queste ragioni - ferma restando la buona disponibilità degli uffici a fornire chiarimenti - per tutti i dubbi, le incertezze e i casi non previsti dai nostri modelli, consigliamo gli iscritti di rivolgersi al proprio consulente legale o fiscale.
 
Per essere sempre aggiornati sulla normativa:  
Indicazioni Documento Programmatico Sicurezza
Il Decreto Legge n. 5 del 9 febbraio 2012 (cosiddetto "Decreto Semplificazioni") ha abolito l'obbligo di predisporre e aggiornare il Documento Programmatico sulla Sicurezza (DPS) precedentemente previsto dal Codice sulla Privacy.

Questa apprezzabile semplificazione non deve però veicolare un erroneo messaggio circa gli adempimenti relativi alla privacy, non si deve cioè ritenere che siano aboliti gli altri adempimenti sulla privacy. Il Codice  in materia di protezione dei dati personali vige tuttora e si deve perciò continuare ad adottare le altre misure di sicurezza previste dall'art.34 con il relativo allegato. I professionisti dovranno pertanto continuare (come sempre) ad utilizzare i dati sensibili dei propri pazienti con la massima riservatezza e il massimo rispetto del segreto professionale.
Potrebbe interessarti anche...